lunedì 24 marzo 2008

Suor Lucia e il Santo Rosario..


Cari fratelli e sorelle, è navigando in Internet (immensa rete di conoscenza se la si usa nel modo giusto) che mi sono imbattuto in questo sprazzo d’intervista a Suor Lucia, veggente di Fatima, mi è parso giusto incollarla a voi, perché esprime, ancora una volta l’importanza ma soprattutto la potenza del Santo Rosario, così per l’ennesima volta siamo spinti, a recitarlo sempre, e con fede, così come chiediamo qualcosa ai nostri genitori, certi che la nostra Mamma celeste, mai mancherà di rispondere alla nostra chiamata:


Intervista di Suor Lucia (veggente di Fatima) nel dicembre del 1957 con Padre Fuentes:

“I due strumenti che ci sono stati dati per salvare il mondo sono la preghiera e il sacrificio. Vede, padre, la santissima Vergine ha voluto dare, in questa fine dei tempi in cui viviamo, una nuova efficacia alla recita del Santo Rosario. Ella ha talmente rafforzato la sua efficacia che non esiste problema, per quanto difficile, di natura materiale o, soprattutto, spirituale, nella vita provata di ognuno di noi, o in quella delle nostre famiglie, delle famiglie del mondo, delle comunità religiose o addirittura nella vita dei popoli e delle nazioni che non possa essere risolto dalla preghiera del santo Rosario. Non c’è problema. Vi dico, per quanto difficile che non possa essere risolto dalla recita del Santo Rosario. Con il Santo Rosario ci salveremo, ci santificheremo, consoleremo il nostro signore e otterremo la salvezza di molte anime.
Infine la devozione al cuore immacolato di Maria, nostra madre santissima, consiste nel considerarla la sede della clemenza, della bontà e del perdono e come sicura porta attraverso cui entreremo in paradiso.”

Sia Lodato Gesù Cristo

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici