venerdì 18 aprile 2008

Il Sogno..


Ancora Ricordo o Madre, quando mi tenesti sulle tue ginocchia, e pian piano mi accarezzavi il viso, mi dicevi con voce dolce “non temere, figlio, tu starai sempre così sulle mie braccia” io ti guardavo, con occhi commossi, fissavo l’immensità impercettibile dei tuoi occhi madre. Solo una candela un fuoco fatuo, illuminava il tuo bel viso, mentre dolcemente mi stringesti al tuo seno. Madre ricorderò per sempre la musica paradisiaca della tua voce che mi diceva “la tua forza, è Gesù, quando cadi ti rialzeremo” mi hai insegnato che la vera forza viene dal crocifisso. E che la pace viene da un bacio tenero da una carezza. Mi hai insegnato che l’amore che dai tu, è la forza del paradiso. E proviene da Gesù. Mi hai insegnato che non c’è cosa più bella, strada più veloce. Che sentirsi piccoli figli. Dandoti la mano in questa lunga strada. E potere confidare in te! Ti Amo Maria. E amo e benedico quel Gesù così infinitamente grande e misericordioso che ti ha donato a me. Grazie mille grazie al suo incommensurabile amore ! mi lascerò cullare da voi per l’eternità!

Vostro …

Gaetano !

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici