domenica 20 aprile 2008

Oh Madre


Cara Madre

mille volte ti ho pregato nel mio cuore, o a volte anche ad alta voce, rivolgendo a volte suppliche, a volte lamenti a volte lodi e parole di amore, verso di te che mi sei sempre premurosa. Vorrei esprimerti affetto e gratitudine molto di più ma so che tu apprezzi i miei piccoli doni come mamma cara e buona che accetta il fiore del figlio anche se striminzito e raccolto da un prato, perché in esso vede il gesto di amore. Madre nostra mille volte ho espresso il desiderio di asciugarti le lacrime dalle guance che mi hanno coccolato sin dalla tenera infanzia, quanti peccati vedi al mondo ? quanti omicidi, violenze adulteri, Satanismo e cose malvagie magari anche fatti passare per buoni. Madre dolce quanti bimbi al giorno d’oggi hai adottato ? bimbi che sono stati rifiutati e rigettati dalle loro madri? Che vengono a te in cerca del conforto che non hanno mai avuto ? Madre dolce e premurosa con occhio materno piangi su queste donne grandi e anziane che tra il rapporto e il concepimento si sono scelte solo la parte che a loro interessava.. come nella confezione di acqua al supermercato dove se non interessano tutte sei bottiglie se ne prende una sola! Tu, madre che hai scelto indubbiamente solo la seconda parte, senza nemmeno interessarti alla prima. Madre dolce, come vedi tutti i giovani che camminano in strada con magliette con simboli blasfemi o peggio Satanici ? con i simboli di morte di tuo figlio chiaramente vilipesi ? e tutti gli oltraggi al Santissimo ? per non parlare poi di tutte le offese che fanno a te, dolce amore mio. Vorrei darti almeno un quarto dell’amore che tu dai a me per dirti che ti Amo, e che ci sono io, vorrei dirti “mamma non piangere” ci sono io con te. Oh cuore di mamma, o fiamma infuocata d’amore, tu ami alla follia ciascuno dei tuoi figli, tu che a Medjugorje dici “se sapeste quanto vi amo piangereste di gioia” quante volte, come adesso mi hai donato la grazia del pianto al sol pensiero del tuo amore ? mi chiedo dolce amore mio, chi ti tratta così come può avere quella cattiveria di respingerti così ? come si fa a odiare così tanto ? eppure ci sono passato anche io, tu lo sai, quando “non conoscevo l’amore di DIO” oh madre cuore mio, amore Santo, ti riserbo una stanza nel mio cuore, è tua abbelliscila e rendila tua. In verità voglio accoglierti così come Giovanni per sempre tra i miei beni, anzi di più tra i miei tesori, anzi di più come mio unico e prezioso tesoro, come porta che mi fa volare dritto verso DIO. Oh madre mia cuore infiammato di amore, tu sei preziosa come il sale, tu sei luminosa come la luna e io ti amo. Non badare a coloro che peccano, o anche io che sono un misero peccatore non meno oscuro di altri, perdonaci veramente come disse Gesù “non sappiamo quel che facciamo”, ma tu amore mio, non far mancare mai il nostro amore. Infatti possiamo vivere senza nulla, anche senza mangiare, ma mai, mai senza l’amore di DIO, mai senza una mamma. Ti Amo.

Con Affetto

Gaetano

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici