domenica 27 luglio 2008

madre mia..


Cara Mamma,

cerco oggi rifugio presso di te, osservo le tue mani immacolate, e sogno di stringerle, tu conosci il mio animo dal profondo del mio abisso, tu sai i miei dubbi, tu conosci le mie incertezze, sai che ho tanti difetti, e tante paure. Cara mamma cerco pace nel tuo sguardo, tu che attingi a piene mani dalle grazie del signore e poi le riversi su ciascuno di noi, a te chiedo mamma, la tua vicinanza materna, in un periodo molto particolare della mia vita, dove ogni scelta mi sembra sbagliata. Rendimi un cuore umile simile a quello del tuo divin figlio, della quale tu ti sei fatta conforme discepola, seguace del bene e della verità. Rendimi rispettoso, e non ribelle, obbediente a tutti, senza nessun accenno di mia volontà.
Vorrei poterti dire che non ti deluderò mai, e invece ti deludo spesso. Vorrei poterti dire che andrei a morire piuttosto che offendere tuo figlio anche col minimo peccato, invece sono un incallito peccatore, mi rendo ben conto che non sono degno della tua maternità. Ma io TI amo, e senza di te dimmi tu, dove andrebbe la mia misera barca di fronte alle scatenate intemperie della vita ? tu sei la Stella del mare, la stella cioè, che guida i navigatori presso un porto sicuro che è Gesù. tu sei la mia bussola, non potrei mai rinunciare a te, perché la mia barca, non ha una meta che non sia DIO.
A te mi affido, in te confido, a te mi dono completamente, a te voglio dare la mia mano, guidami verso Gesù.
Innocente e pura più di tutte le donne, umile e alta creatura, sempre vergine Maria.
Io mi affido a te, mi dono a te, per mezzo tuo. Per sempre di Gesù.

Grazie Mamma.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici