giovedì 17 luglio 2008

Riflessioni su Maria


Cari Fratelli e Sorelle,

che DIO vi benedica, e la mamma vi sorregga e vi accompagni lungo il percorso della vita, percorso che noi dobbiamo fare sempre, prendendo come meta ultima DIO, e quindi il Paradiso, noi Cristiani non dobbiamo camminare con la testa in aria, tuttavia, dobbiamo essere consapevoli che è il cielo, non la terra, il nostro fine ultimo.
l’altro ieri mi è capitato di leggere trovandomi nel sito di Mirys il messaggio che la nostra cara madre, ha dato il 18 Marzo 2008 a Mirjiana, e devo dire che mi ha fatto venire le lacrime agli occhi, è uno di quei messaggi che ti vien voglia di leggere e rileggere, fino a impararli a memoria, riscrivo : Cari figli, oggi tendo le mie braccia verso di voi. Non abbiate paura di accoglierle. Esse vi vogliono dare amore, pace e aiutarvi nella salvezza. E per questo, figli miei, accoglietele. Riempite il mio cuore di felicità e io vi guiderò verso la santità. La strada sulla quale io vi guido è difficile, piena di prove e di cadute. Io sarò con voi e le mie braccia vi sosterranno. Siate perseveranti affinché alla fine del cammino tutti insieme, nella gioia e nell’amore, potremo tenerci per le mani di mio Figlio. Venite con me, non abbiate paura. Vi ringrazio”.
Se qualcuno mi chiedesse “cos’è Maria per te ?” io farei leggere questo messaggio, credo che l’aspetto Materno traspaia in maniera incredibile, traspare l’amore, traspare la sua voglia di portarci tutti in Paradiso, per tenerci per mano con Gesù. in particolare quest’ultima frase : “potremo tenerci per le mani di mio figlio” , mi ricorda quando da piccolo, amavo disegnarmi mano nella mano con Gesù e Maria (tipo due genitori), e in questa frase, leggo proprio un aspetto materno di Maria, che va anche a intrufolarsi nei sogni, più piccoli di ognuno di noi, mi emoziona tanto leggere questo messaggio, io l’ho messo nel mio Blog (nella colonna a destra sotto il messaggio mensile), e penso proprio che non lo toglierò più.

Sapete ? molta gente, non riesce a vedere Maria come madre, pur rispettandola e amandola, non riescono a esserne innamorati pazzi (alla Giovanni Paolo II per intenderci), io lo capisco, Maria è un mistero incommensurabile, quindi, amarla e comprenderla è un enorme grazia che può dare solo Gesù, del resto vedendola come madre, non è proprio “imparare a vedere Maria, con gli occhi di Gesù ?”(come dice P. Livio), e solo Gesù può comunicare questa grazia (ovviamente noi dobbiamo chiedergliela, purtroppo molta gente non solo non l’ama come madre, ma si accanisce contro di lei, Maria, che è un animo sensibilissimo sicuramente ha dei dispiaceri mortali, sono d’accordo con Melanie Calvat, veggente di La Salette, quando dice, che se DIO non la sostenesse morirebbe alla vista dei nostri peccati.
E allora, cari fratelli e sorelle, prendiamola noi questa madre, invitiamola a casa nostra, offriamole tanti dardi infuocati di amore, con i nostri Rosari, diamole tanti baci e carezze con le nostre devozioni, accettiamola come Madre, ripariamo alle offese e ingiurie che le vengono fatte.
Cerchiamo davvero di afferrare le sue “braccia tese”e di abbracciarla, in modo da offrire gioia al suo tenero cuore immacolato, camminiamo nella via, nella quale ella ci conduce, per poi potere godere della sua presenza e di quella di Gesù per l’eternità.

Vergine Madre, Figlia del tuo figlio, Noi ci consacriamo a te.

ATTO DI CONSACRAZIONE AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

O Vergine santa, Madre di Gesù e Madre nostra, che sei apparsa a Fatima ai tre pastorelli per portare al mondo un messaggio di pace e di salvezza, io mi impegno ad accogliere questo tuo messaggio.
Mi consacro oggi al tuo Cuore Immacolato, per appartenere così interamente a Gesù. Aiutami a vivere fedelmente la mia consacrazione, nell'amore di Dio e dei fratelli, seguendo il tuo esempio.
In particolare ti offro le preghiere, le azioni, i sacrifici della giornata, in riparazione dei peccati miei e degli altri, con l'impegno di compiere il mio dovere quotidiano secondo la volontà del Signore.
Ti prometto di recitare ogni giorno il santo Rosario, contemplando i misteri della vita di Gesù, intrecciati ai misteri della tua vita.
Voglio vivere sempre da vero figlio tuo e cooperare perché tutti ti riconoscano e ti amino come Madre di Gesù, vero Dio e unico nostro Salvatore. Amen.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici