venerdì 1 agosto 2008

Il Timore di DIO nella prova


Il timore di Dio nella prova
(dal Siracide, Capitolo 2)
(grazie a Helga, per l'immagine)
Figlio, se ti presenti per servire il Signore,prepàrati alla tentazione. Abbi un cuore retto e sii costante,non ti smarrire nel tempo della seduzione.Stà unito a lui senza separartene, perché tu sia esaltato nei tuoi ultimi giorni.Accetta quanto ti capita, sii paziente nelle vicende dolorose, perché con il fuoco si prova l'oro, e gli uomini ben accetti nel crogiuolo del dolore. Affidati a lui ed egli ti aiuterà;
segui la via diritta e spera in lui. Quanti temete il Signore, aspettate la sua misericordia; non deviate per non cadere. Voi che temete il Signore, confidate in lui;
il vostro salario non verrà meno. Voi che temete il Signore, sperate i suoi benefici,la felicità eterna e la misericordia.Considerate le generazioni passate e riflettete: chi ha confidato nel Signore ed è rimasto deluso? O chi ha perseverato nel suo timore e fu abbandonato? O chi lo ha invocato ed è stato da lui trascurato? Perché il Signore è clemente e misericordioso,rimette i peccati e salva al momento della tribolazione. Guai ai cuori pavidi e alle mani indolenti al peccatore che cammina su due strade!Guai al cuore indolente perché non ha fede; per questo non sarà protetto. Guai a voi che avete perduto la pazienza; che farete quando il Signore verrà a visitarvi? Coloro che temono il Signore non disobbediscono alle sue parole;e coloro che lo amano seguono le sue vie. Coloro che temono il Signore cercano di piacergli;e coloro che lo amano si saziano della legge. Coloro che temono il Signore tengono pronti i loro
cuori e umiliano l'anima loro davanti a lui.Gettiamoci nelle braccia del Signore e non nelle braccia degli uomini; poiché, quale è la sua grandezza,tale è anche la sua misericordia.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici