venerdì 3 ottobre 2008

Dal VI diario di Santa Faustina


Questa sera Gesù mi ha detto: «Figlia Mia, ti manca per caso qualche cosa? » Ho risposto: « Amor mio, quando ho Te, ho tutto». E il Signore ha risposto: «Se le anime si affidassero completamente a Me, Io stesso Mi occuperei della loro santificazione e le colmerei di grazie ancora maggiori. Ci sono delle anime che rendono vani i Miei sforzi, ma non Mi indispongo; ogni volta che ritornano da Me, Mi affretto ad aiutarle coprendole con la Mia Misericordia e do loro il primo posto nel Mio Cuore pietoso. Scrivi questo per le anime dei religiosi, che è una delizia per Me entrare nei loro cuori con la santa Comunione. Ma se in quel cuore c'è già qualcun altro, Io questo non lo posso sopportare e Me ne vado al più presto, portando con Me tutti i doni e le grazie che avevo preparato per lei e l'anima non s'accorge nemmeno della Mia partenza. Glielo farà notare dopo un po' il vuoto interiore ed il senso di insoddisfazione. Oh, se allora si rivolgesse a Me, l'aiuterei a purificare il suo cuore, sistemerei tutto nella sua anima, ma a sua insaputa e senza il suo consenso non posso dirigere il suo cuore».
Mi capita spesso d'aver rapporti con anime agonizzanti e di ottenere loro la divina Misericordia. Oh, quanto è grande la bontà di Dio! È più grande di quanto noi possiamo comprendere. Ci sono dei momenti e dei misteri della divina Misericordia, per i quali stupiscono i cieli. Tacciano pertanto i nostri giudizi sulle anime, poiché mirabile è la Misericordia di Dio con loro. Oggi durante l'ora santa ho chiesto a Gesù che si degni d'istruirmi sulla vita interiore. Gesù mi ha risposto: «Figlia Mia, metti in pratica fedelmente le parole che ti dico: Non valutare troppo nessuna cosa esteriore, anche se ti sembra molto preziosa. Abbandona te stessa e rimani continuamente con Me. Affida tutto a Me e non far nulla di tua iniziativa ed avrai sempre una grande libertà di spirito; nessuna circostanza, nessuna vicenda riuscirà a turbartela. Non badare molto a quello che dice la gente, lascia che ognuno ti giudichi come gli piace. Non giustificarti, ciò non ti recherà alcun danno. Dai tutto al primo accenno di richiesta, anche se si trattasse delle cose più necessarie; non chiedere nulla senza esserti consigliata con Me. Lascia che ti tolgano anche ciò che ti appartiene, la stima, il buon nome; il tuo spirito sia superiore, al di sopra di tutto questo. E così, affrancata da tutto, riposa accanto al Mio Cuore, non permettere che alcunché turbi la tua pace. Mia discepola, medita le Mie parole, quelle che ti ho detto». O mio Amore, mio eterno Maestro, quanto è bene ubbidire, poiché con l'ubbidienza entra nell'anima la forza ed il coraggio per agire.
Oggi ho visto Gesù crocifisso. Dalla ferita del Suo Cuore cadevano perle preziose e brillanti. Ho visto che una moltitudine di anime raccoglievano quei doni, ma là c'era un'anima che era la più vicina al Suo Cuore, la quale con grande generosità raccoglieva non solo per sé, ma anche per gli altri, conoscendo la grandezza del dono. Il Salvatore mi ha detto: «Questi sono i tesori delle grazie che scendono sulle anime, ma non tutte le anime sanno approfittare della Mia generosità». Oggi il Signore mi ha detto: «Figlia Mia, osserva il Mio Cuore misericordioso e riproduci nel tuo cuore e nelle tue azioni la Sua pietà, in modo che tu stessa, che proclami al mondo la Mia Misericordia, ne sia infiammata».


Gesù, confido in Te

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici