lunedì 20 ottobre 2008

Guidami (Angelo Custode)


Guidami, dolce luce,
nelle tenebre che mi sommergono,
guidami verso l'alto.
la notte è fonda e sono lontano da casa :
guidami verso l'alto.
dirigi i miei passi, perché non vedo nulla;
fa che veda ad ogni mio passo.

un tempo non ti avrei pregato di farlo.
da solo volevo scegliere il cammino,
credendo di poterlo determinare
con la mia luce, malgrado il precipizio.
con fierezza, elaboravo i miei obiettivi.
ma ora, dimentichiamo tutto ciò.

tu mi proteggi da tanto tempo,
accetta di guidarmi ancora:
oltre le paludi,
i fiumi e gli scogli che mi attendono al varco
fino alle fiere della notte,
fino all'aurora in cui gli angeli mi faranno segno.
li amo da molto tempo,
solo per un po li avevo dimenticati.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici