venerdì 17 ottobre 2008

Paradiso..


Signore, Permettimi di volare, conducimi nelle praterie sterminate, del tuo amore, Signore
Fa che abbracciato a te, possa sentire il vento tra i capelli e volare fino al sole, con te
Sentire il calore di un bacio, e rubare una lacrima ad un sorriso,tutto posso fare con te
fammi sentire le soavi orchestre che in cielo suonano, la tua dolce bontà, nella luce.

e tutte le anime beate che gioiscono e godono della tua presenza, nel creato.
volerò sopra ruscelli, mari, montagne e praterie, mi specchierò in acqua limpida
e respirerò l'aria frizzante che tu hai preparato per noi, in alto e ancora di più
Signore, pace, amore, Gioia, e Misericordia, Padre, Sposo, e ancor di più

fammi toccare con le mie dita le foglie fresche dell'albero del tuo amore
fammi bere al ruscello che contiene l'acqua, che disseta, l'acqua eterna
star seduto e osservare il punto che tu hai definito irragiungibile, l'orrizonte.
perdermi nella piccolezza della mia mente, mentre osservo la tua magnificenza

non spiegarmi mai, SIgnore, i misteri del creato, voglio restar piccolo così
sentirmi cullato da te, mentre osservo piano l'acqua che si muove, le stelle brillare
piccolo e silenzioso il tuo amore, che irrompe ogni spazio, ogni confine, ogni realtà
chi può sfuggire a te ? travolgimi, annientami, ma non permettere mai che mi separi da te

che indegna poesia che io scrivo per te, vero o, Signore ? chi mai la leggerà ? oh Signore
se non credessi nel tuo amore, non scriverei qualcosa di talmente piccolo per te, di insignificante
ma so già che tu, avvolgerai tutto questo in un fuoco fatuo, il fuoco del tuo amore, misericordioso
e tutto non sarà più, perchè sarà molto di più, Signore, affinchè l'abbraccio duri in eterno, non lasciarmi mai.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici