sabato 14 marzo 2009

Cos'è la verità e la libertà ?



Si parla sin troppo di libertà e di verità, sono due parolone grosse che esistono sin dall’alba dei tempi e sopra il quale sono stati fondati libri, testi, e anche imperi politici.. cos’è la libertà ?.. molti rispondono “libertà è fare quel che voglio, Verità è pensare con la mia testa”.. in realtà spesso la libertà viene confusa con la ribellione e il non rispetto delle giuste regole, atte a vivere meglio nella società e con noi stessi, regole comunque che dovrebbero già far parte del nostro bagaglio personale in quando esseri civili e pensanti.. non è sempre così.. pensiamo a quanti giovani ad esempio si dicono liberi di vestire e ascoltare ciò che vogliono, e che se li osservi bene sono come “omologati” parlano allo stesso modo, vestono allo stesso modo, ascoltano le stesse cose, e con la parola “libertà” hanno invece annullato il cervello e si sono resi schiavi dei Mass media..accade anche agli adulti, sentirsi liberi.. e rendersi schiavi di superstizioni, di usanze, o spesso di giochi tipo lotto o schedine.. che rendono schiavi.. si ascoltano parole di questo o quel politico e poi si pensa tutti in massa la stessa cosa, senza andare oltre a indagare fino a quel punto in quelle parole c’è verità o voglia di apparire, e fino a quel punto quella è davvero una cosa vera e profonda da pensare.. l’uomo che si ritiene “libero” tende invece a catalogare le persone, metterle in degli standard ben definiti e se qualcuno esce fuori da quegli standard o è pazzo, o è strano.. o comunque viene subito rifiutato.. e chi magari tende la mano a quelle persone vengono considerate più pazze di lui.. l’uomo libero in realtà si mette un codice a barre nella fronte.. e decide di ragionare tutti allo stesso modo, con lo stesso marchio.. lo stesso accade degli uomini che si definiscono “atei” e liberi di non credere.. e poi hanno tantissimi “dei”, il calcio, il lotto, la politica, la superstizione.. molti dei quali è giusto seguire, e tenersi informati, avere le proprie idee ma è ingiusto farne una ragione di vita, o magari scannarsi per essi.. e alla fine si scopre che gli uomini “senza DIO” sono i più schiavi di tutti, perché se i “cristiani” sono servi di un DIO solo.. loro sono schiavi di tutto.. cosa è la verità ? mi sono fatto molte volte questa domanda insieme a Ponsio Pilato.. e sebbene la fede mi dicesse che la verità sta nelle parole di Gesù, volevo arrivarci pure con la ragione.. mi sono chiesto quante di quelle persone che oggi vogliono insegnarmi a vivere, sanno anche insegnarmi a morire.. quanti di quelli che adesso si sentono “giudici”, lo saranno anche di loro stessi al momento della fine.. mi sono risposto che per quanto oggi, molti ti insegnano come devi vivere, cosa devi fare, cosa devi pensare.. e giudicano se non lo fai.. nessuno.. sa insegnarti come morire, o cosa accadrà dopo.. anzi vedo come questi uomini (me compreso ovviamente) siamo canne al vento.. e basta una calamità per farci vedere tutta la nostra dimensione di creature.. polvere di tabacco..in un momento di dolore.. finisce tutta la nostra gioia.. e lì guardiamo il cielo.. fatto questo ragionamento mi sono risposto “la verità è Gesù”.. egli solo mi da parole di vita eterna… e devo concludere che se impariamo a memoria testi di canzoni.. o frasi o massime di persone più o meno importanti, ma morti e sepolti pure loro, solo le parole di Gesù, mi danno un senso di coerenza che nessuno ha.. mi sono chiesto cosa fosse la libertà..e qui la risposta era più complicata.. negli atti dei martiri di S. Agata si legge che lei disse a Quinziano “La massima libertà sta qui: nel dimostrare di essere servi di Cristo.” E aggiunge anche i motivi “La vostra libertà vi trascina a tanta schiavitù, che non solo vi fa servi del peccato, ma anche vi sottomette ai legni e alle pietre” insomma da ciò deduco, che la vera Libertà non esiste, siamo creature e come tali siamo dipendenti.. non possiamo vivere senza DIO, sarebbe un grave atto di orgoglio pensarlo, e coloro che lo pensano sono solo degli illusi, perché in realtà sono schiavi di catene dure.. la vera libertà sta nel definirsi schiavi di Gesù.. perché è una schiavitù volontaria (e quindi libera), e perché questa schiavitù da vera dignità all’anima.. infatti chi non è affascinato dalle dottrine di Gesù ? molti di voi diranno.. “le dottrine di Gesù sono impossibili in questo mondo selvaggio” ma io mi chiedo “quanti di noi seguiamo davvero Gesù in modo coerente?” non siamo forse noi a rendere questo mondo selvaggio.. e poi perché ci preoccupiamo più del giudizio degli uomini che di quello di DIO ?, perché ci preoccupiamo più di ciò che gli uomini possono farci ? non sarà forse DIO il nostro ultimo giudice.. ? quello che ha l’ultima parola su tutto ? quella definitiva ? per piacere a tutti gli uomini imparano a dire parole che non sono ne si ne no.. parole mutevoli che cambiano in base al vento.. per piacere a tutti.. salvo poi farsi giudici e comandanti a coloro che sono inferiori a loro mentre Gesù disse “il vostro parlare sia “si o no” il di più viene dal maligno” ma Gesù condanna coloro che vissero “senza infamia e senza lode” coloro che sono incapaci di prendere una decisione per piacere a tutti.. nell’apocalisse al capitolo 3 dice “Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né fervente io ti vomiterò dalla mia bocca.Tu dici: "Sono ricco, mi sono arricchito e non ho bisogno di niente!" Tu non sai, invece, che sei infelice fra tutti, miserabile, povero, cieco e nudo.” Sappiamo dire “si” ma anche “no” e non aver paura, se lo facciamo seguendo la nostra coscienza, dove DIO parla.. verremo giudicati su di essa.. non su quello che dice la gente.. o di quello che la gente “vuol farti credere”.. ricordo ancora quando da piccolo studiai (come tutti) la divina commedia.. e Dante osservando gli ignavi all’inferno, anzi nell’anticamera dell’inferno, perché coloro che vissero senza infamia ne senza lode, perché non li voleva ne l’inferno profondo, ne il paradiso.. piangeva per la loro triste sorte e Virgilio dice “non ragioniam di loro, ma guarda e passa..” facciamo una scelta concreta nella vita.. non una scelta omologata, seguiamo un pensiero vero.. non quello che ci passano i media, solo perché facciamo fatica a ragionare.. seguiamo chi.. non ci promette oro e luci si questa terra e si fa coerentemente sofferente come a noi..facendoci vedere cosa sarà poi, perché se non ha mentito nella sofferenza non mentirà nemmeno nella gloria piuttosto di coloro che promettono pace e prosperità e invece sono solo “sepolcri imbiancati”.. ascoltiamo la parola di DIO non quella di uomo.. gli uomini sono falsi, iniqui, e mutevoli.. DIO è immutabile.. solo in DIO si ha la VIA, la VERITA’ e la VITA… solo in DIO siamo davvero LIBERI !
Dio vi benedica!

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici