martedì 31 marzo 2009

Pensieri..


Il filosofo Giovanni Bovio aveva perduto la fede. Lo studio, l'insegnamento, le tante occupazioni da troppi anni lo avevano allontanato da Dio. A casa la mamma "la vecchiarella" recitava il rosario. Ogni giorno, rincasando, la ritrovava sempre con la corona in mano.
Una sera, particolarmente irritato, le intimò: "Cosa fai con quel giocattolo tra le mani? Buttalo via!" La mamma si sentì una stretta al cuore e si mise a piangere.
Depose la corona, poi soggiunse: "Ecco, non ho più il giocattolo in mano, ma in cambio cosa darai alla tua vecchia mamma? Ora non ho più niente..."
Bovio capì la lezione: "quelle parole furono come una lama di coltello, che mi trapassò l'animo, baciai la vecchiarella, le strinsi tra le mani la corona e scoppiai in pianto".
Come è vuota la vita senza Dio e la fede! Come è scialba la nostra devozione senza la preghiera del rosario!

PREGHIERA
A Te



A Te mio Gesù che mi guardi con sorriso di tenerezza quando mi vedi perso e sfiduciato.
A Te mio Gesù per le pene che patisti e che, come me, durante i travagli, pensasti di essere stato abbandonato dal Padre.
A Te che sentivi lo sguardo di tua madre e il suo dolore nella tua carne, tra spine e piaghe.
A Te che cercavi di darti forza e accettazione, per non farle scoppiare il cuore.
A Te che pieno di voglia di conoscere e sapere, trascorrevi ore nella bottega di tuo padre Giuseppe.
E ancora a te, che lo salutasti sul letto di morte, e provasti il dolore della perdita di una persona cara.
Gesù, prego in attesa della resurrezione, ma mentre cammino, illuminami la strada e con la tua luce, saprò scavalcare i sassi, evitare buche, e gioire serenamente lungo i tratti pianeggianti sotto il sole e sotto la pioggia. Che sia.

(Fabrizia S.)

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici