domenica 29 marzo 2009

per te, Gesù..



Caro Gesù
Col cuore in mano ti scrivo questa lettera, ne ho scritte tante, e tante ne scriverò, forse chi la legge si annoia, o forse riconosce un po’ di se, io le scrivo solo per te, e per il bisogno che ho di porre nelle tue mani il tuo cuore , e sperando che chi la legge, si possa affidare anch’esso nelle tue sante mani, Signore, il tuo cuore buono e misericordioso palpita per noi, attristi e afflitti sotto il peso dei nostri peccati, dei nostri rancori, dei nostri giudizi e pregiudizi.. Signore nostro, Gesù cristo, spesso non mi sono comportato, ne da tuo suddito, ne tanto meno da tuo figlio, sono stato una vergogna ai tuoi occhi, magari proprio perché dentro non volevo esserlo per gli uomini, ho seguito a destra e a sinistra, i giudizi degli uomini e sono stato una canna, sbattuta nel vento.. solo in te, trovo fortezza e rifugio, ma spesso i miei pensieri e le mie preoccupazioni continuano a sbattermi a destra e a sinistra.. e penso sempre a tutto e a tutti tranne che a te.. o se penso a te, lo faccio nel modo sbagliato.. Signore, mi pongo umilmente nelle tue mani, tu sai bene tutte le mie afflizioni, tutte le mie angoscie, le mie paure, tu le conosci.. da sempre.. sai le lacrime gli altri mi provocano, e le lacrime che io provoco agli altri, sai bene le ferite del mio cuore, guariscimi.. entra nella mia anima e purificami.. in questa terrà, non troverò mai la gioia, ne la pace.. è un continuo sbattere tra gente che travestiti di agnelli appena possono ti mordono per farti entrare nel sangue il veleno.. in te solo ho rifugio, nonostante i miei peccati, piango in te e a te grido, chiedo solo misericordia, che scenda come balsamo per le mie ferite.. Signore.. ho paura.. moltissima, perché io sto poco, pochissimo vicino a te, noi uomini, su questa terra pensiamo di sapere tutto, solo tu sai tutto, mio DIO.. e pensiamo di essere sempre nel giusto, solo tu sei giusto.. Gesù .. ma qual è il tuo giudizio su di me ? ti vergogni di me ?sono alla tua destra o alla tua sinistra ?.. questo mi angoscia.. ma non temo le farneticazioni degli uomini.. le loro parole appestano anche l’aria e sono mutevoli come il vento.. io solo in te confido e a te mi affido.. nonostante i miei peccati.. così col cuore nelle mani dico serenamente “Signore mio rifugio e mia salvezza, mia Roccia in cui confido” (Salmo 90) e insieme al Salmo 23 poter dire “anche se andassi nella valle dell’ombra non avrò paura perché tu sei con me”, non ho scritto nulla di speciale, non sono un poeta, c’è stato un tempo in cui mi definivo tale, ma ero un poeta triste, un poeta “dark” adesso tutto è cambiato, se non l’ansia di amore, che ho.. se non il fatto che anelo a te, e che finché in te non riposo la mia anima non trova pace.. tu accetti ogni dono, le parole di giubilo e di benedizione, ma anche i palpiti tristi purché sinceri.. ecco perché affido a te il mio cuore, come i servi ti affidarono le sei giarre di acqua a Cana.. per intercessione di Maria, tua e nostra madre.. purificami.. Grazie Gesù TI AMO !!

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici