martedì 12 maggio 2009

Madre degli infermi


Rimani, Maria, al capezzale di tutti gli ammalati del mondo,
di coloro che, in questo momento hanno perso conoscenza e stanno per morire;
di coloro che stanno iniziando una lunga agonia;
di coloro che hanno perso ogni speranza di guarigione;
di coloro che gridano e piangono per la sofferenza;
di coloro che non possono curarsi perché poveri;
di quelli che vorrebbero camminare e devono restare immobili; di quelli che dovrebbero riposare
e la miseria costringe a lavorare ancora;
di quelli che cercano una posizione meno dolorosa nel loro letto
e non la trovano;
di quelli che sono tormentati dal pensiero di una famiglia in miseria;
di quanti devono rinunciare ai loro progetti più cari per il futuro;
di quanti soprattutto non credono in una vita migliore;
di quanti non sanno o non ricordano che il Cristo ha sofferto
come loro.

(foglietto scritto e lasciato sotto la statua della madonna nella chiesa di La Roche-Pozay)

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici