martedì 21 luglio 2009

sono solo una formica


Ogni tanto guardo il cielo e mi perdo in quella grandezza infinita alla quale al confronto sono solo un minuscolo puntino, e cerco di allungare lo sguardo oltre nuvole, stelle, sole e luna.. nel cercare dove sei O Signore, poi mi rendo conto che anche il cielo è microscopico a confronto di tutto l'universo e che anche l'universo è microscopico a confronto di tutto il creato e mi siedo.. e mi chiedo “come farai a ricordarti di me, DIO?”... sei venuto tu, Gesù uomo come me, e mi hai detto “eccomi, piccolo come te, per portarti nella mia grandezza”.. e soffro e piango, e rido e sospiro, e ho paura e tremo, cosa mi riserva il futuro ? La vita a volte non si fa capire, a volte ti dà solo dei bocconi molto amari da mandar giù, amari come un bimbo che muore nel seno materno, quando eri pronto a scommettere tutto per lui, amari come un lavoro che tentenna sempre, e non sai mai, se potrai mangiare domani.. la vita.. una settimana prima entri per le porte di Gerusalemme osannato come un RE, settimana dopo ti trovi in croce, nudo e pieno di sangue, pronto a morire.. Signore, guardami con benevolenza e pietà, sono solo un verme, una formica.. lavoro e cerco di prendere qualche briciola per me... per la mia famiglia.. sono una formica, piccola.. basta un piede per schiacciarmi per distruggermi.. e un colpo di vento per farmi cadere nel muro dove mi sono arrampicato... sono una formica.. a volte mi sento inutile, a me stesso.. agli altri, e mi chiedo quando e come avverrà la fine..
ma io ho conosciuto te, il tuo amore non è inganno, mi hai nutrito donandomi il cibo dalla bocca, mi hai dato tanto.. tutto, Oh Signore, io sono piccolo, molto piccolo, non vedo e non capisco, aiutami tu, Signore.. aiutami a vedere, aiutami a capire.. e sicuramente aiutami ad accettare Signore, a fidarmi a non chiedere perché.. Signore.. mio Signore.. abbi pietà di me..

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici