venerdì 28 agosto 2009

ricerca di te


Ci sono momenti nella vita in cui tutto sembra molto strano, non c'è molto senso in un abbandono e in una tragedia, una lacrima e una ferita possono far uscire via da sé molto coraggio, e anche tanta amarezza, ci sono momenti in cui le nostre forze sembrano appassire come bruciate da un fuoco che travolge, il mondo a volte sembra più forte.. siamo schiacciati da una croce pesantissima, che affanna i nostri malanni.. sudiamo sudore di sangue annaspiamo nel dolore mentre cerchiamo la forza di uno stentato movimento, il Signore sa, il Signore vede.. dov'è il Signore ?cerchiamo disperatamente una luce che spesso è abbagliante per i nostri occhi deboli e abituati alla tenebra, cerchiamo il Signore, colui che ci creò, siamo molto deboli prigionieri di un piccolo e tetro carcere, a fissare una finestra che sembra piccola che sembra irreale, per portare a te, ma il Signore dov'è ? Signore, tu sei vicino a noi, luminoso e splendente ci osservi, ti sei fatto misero per noi, e i superbi non ti capiscono, ti prego Signore entra nei nostri cuori, noi che siamo nell'affanno.. concedici di bere un tratto della tua deieta mischiata al tuo preziosissimo sangue, solo così non avremo più sete, ma tu Signore, vieni a noi che ti invochiamo, con tutto il fiato dei polmoni, fino a lacerare il cuore di un amarezza profonda, abbiamo deciso di allontanarci e la cosa ci sta avvelenando lacerandoci, Signore torna a noi, ti preghiamo torna a noi.. anche se non lo meritiamo, Siamo tuoi figli.. anche se non lo meritiamo, sei morto per noi, dimostraci pietà, Signore.. concedici di vedere il mondo come un qualcosa di più di un opera di teatro, concedici di non recitare solo un ruolo per ricevere qualche applauso, alla fine quando il sipario sarà calato e la nostra vita conclusa, solo tu valuterai come siamo vissuti.. ma accoglici Signore, anche quando confusi ci allontaniamo da te, per pietà e per misericordia.. concedici Signore ti guardare il tuo viso piagato per noi, asciugando il tuo volto e il tuo sudore, amore sempiterno, senza di te, nulla ha logica, ma noi ancora guardiamo il cielo, noi che siamo peccatori, noi che non sappiamo dire belle parole, noi che non sappiamo essere Santi.. ma abbiamo tanta fiducia che sebbene tu, DIO giusto sei stato offeso, ci ami, e non ci abbandoni, e sappiamo che sebbene ci fai toccare il fondo per farci capire quanto il male fa male,sei li pronto ad accoglierci per consolarci..
cos'è una lacrima senza sale ? Cos'è una ferita senza tu a curarla ?
Cos'è una vita senza la tua presenza, Signore non ci abbandonare
nemmeno quando ci sentiamo vecchi e stanchi tu non ci abbandonare
nemmeno quando siamo poveri tu non ci abbandonare,
Signore Gesù confidiamo in te.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici