giovedì 5 agosto 2010

Buon compleanno, Madre


Messaggio del 1 agosto 1984 (Messaggio straordinario)
Il cinque agosto prossimo si celebri il secondo millennio della mia nascita. Per quel giorno Dio mi permette di donarvi grazie particolari e di dare al mondo una speciale benedizione. Vi chiedo di prepararvi intensamente con tre giorni da dedicare esclusivamente a me. In quei giorni non lavorate. Prendete la vostra corona del rosario e pregate. Digiunate a pane e acqua. Nel corso di tutti questi secoli mi sono dedicata completamente a voi: è troppo se adesso vi chiedo di dedicare almeno tre giorni a me? (Maria Santissima a Medjugorje)

Oggi è il tuo compleanno madre, avrei voluto scriverti accorate poesie o dedicarti splendide poesie di amore, qualche anno fa pubblicavo elogi su questo blog e splendidi complimenti che venivano dal cuore.. quest'anno invece sarò più semplice, con la promessa che quel che prendo, lo prendo sempre dal mio cuore..in questi ultimi dodici mesi non ti ho cercata tanto, non ho creduto nella tua maternità e non mi sono comportato come figlio.. ho pensato che tutti questi messaggi e queste parole fossero solo tanto belle da leggere ma che all'atto pratico fossero solo falsità, il dolore ha spaccato il mio cuore e mi ha impedito di ragionare, tu sai ciò che pubblicavo per te nella pagina di questo blog.. sai che in realtà quello che sono adesso è solo un ombra di me stesso.. una transizione forse necessaria ma sicuramente brutale.
Ultimamente mi stai facendo una grazia, di farmi sentire di nuovo e forte la voce di DIO che mi accompagna e mi richiama, io a volte le resisto a volte mi lascio prendere dalla dolcezza di questo richiamo.. il mio cuore è diviso tra DIO e il peccato, tra l'amore e il rancore.. ma è proteso sempre al bene.. fino a una settimana fa, quando il blog era ancora abbandonato, non avrei mai pensato che ti avrei dedicato un post per il compleanno, me ne sono fregato di tutte le solennità religiose, me ne sono fregato del perdono di Assisi, me ne sarei fregato anche di te.. e invece sono qui, come potrei non ringraziare la persona che con le sue preghiere mi ha dato tanto ? Come potrei farmi trascinare così tanto dal rancore da dimenticare tutto ? E poi cosa mi hai fatto ? Io sono stato la causa di tutti i miei mali, e anche se a volte fa male doverlo ammettere, non posso imputare a nessuno il prezzo del mio dolore se non a me stesso..
per cui adesso voglio farti i miei migliori auguri di buon compleanno, secondo quanto hai dichiarato a Medjugorje, tu oggi compi 2016 anni.. tutti compiuti al servizio di DIO, al servizio del prossimo, nell'enorme dignità e fatica che fu di essere la madre del messia, 2016 anni compiuti sotto la croce, serva per amore, ancella del Signore, passati a contemplare il Cristo agonizzante e il mondo peccatore che lo crocifiggeva.. in quest'aria di tempo immensa e incredibile anche il mio puntino, i miei 27 anni, in cui tu mi hai aiutato e hai pregato.. tutti gli anni in cui non sapevo neanche chi eri.. non ti conoscevo.. quelli in cui ti conoscevo e ti insultavo.. quelli in cui come l'ultimo ti conoscevo ed ero arrabbiato con te.. Dolce Madre, come avrei fatto se non ci fossi stata tu ? Con che cosa avrei tenuto insieme i cocci della mia vita ? Chi avrei pregato quando il demonio assale la mia vita ? Quando il mio matrimonio sembra essere crollato ? In quali vesti mi appenderei, per trascinarmi sentendo il dolore del paradiso ?.. madre regina, donna, ancora una volta dovrei farti un regalo io e lo chiedo a te.. ancora una volta dovrei parlare di te e ti parlo di me.. ancora una volta tu ti abbassi per dare spazio a noi, un immensa umanità fatta di esteriorità e belle parole.. Madre 2016 anni sono nulla a confronto dell'eternità.. questo è quanto tu cerchi di farci capire.. Madre tutta pura e tutta bella perchè hai saputo amare e ami come nessun altro uomo al mondo. Madre che ci insegni a pregare, a ridere, a piangere e a soffrire, però ci aiuti a non perdere MAI la speranza, dalla speranza nasce l'amore, la gioia la voglia di vivere.. madre io avevo perso la speranza, ma adesso la sto ritrovando aiutami tu quindi in questo momento che sono debole, che sono un bimbo piccolo.. sorreggimi madre.. in attesa di poter festeggiare il tuo compleanno nella letizia delle feste che si fanno ogni giorno in paradiso. Con Gesù e tutti gli angeli i santi e i nostri cari defunti...

ti amo ancora mamma.

Totus Tuus ego sum, Maria, et omnia mea tua sunt

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici