martedì 14 dicembre 2010

un Natale sempre più triste.


Carissimi Fratelli e Sorelle,

oggi volevo parlarvi del Natale, direte voi, che novità.. tutto parla del Natale, anzi è già da dopo i Tutti i Santi … scusate volevo dire Halloween, che si parla di Natale, beh sapete una volta si mettevano rigorosamente le decorazioni l'8 Dicembre (festa dell'immacolata concezione), e ricordo che stavo in trepidante attesa da piccolo.. ora le decorazioni si trovano già a Novembre, nella folle corsa del mercating che ci obbliga a comprare sempre, a tutti i costi... produciamo, (a scapito del pianeta)... consumiamo distruggiamo.. ma non è questo il tema del mio post, il tema del mio post nasce da una meditazione fatta in seguito a una conversazione con mia moglie, che mi diceva “quest'anno sarà un Natale brutto, vedo tanta gente in giro”, si riferiva a molti conoscenti malati di tumore o altre malattie terminali, per la quale mi permetto di ricordare a tutti abbiamo creato un evento di preghiera che durerà sino al 06/12, per la quale v'invito a visitare la nostra fan page su facebook sul sito http://www.facebook.com/event.php?eid=185001894847509&index=1, tornando al discorso, si notava che il Natale rispetto ai precedenti era sempre peggiore, la gente senza soldi, l'armonia in famiglia quasi inesistente.. un natale vuoto nel suo fulcro principale, ora a parte le discussioni che abbiamo fatto molte volte, per esempio la mancanza di dialogo nelle famiglie la “schiavitù” dai media (che ci invitano a comprare).. dobbiamo renderci conto che questo natale così povero e vuoto lo abbiamo voluto noi, innanzitutto svuotando la festa del suo Significato, cioè la Natività del Signore, e Signori ce poco da fare, il Natale è la festa piu cristiana che esista (insieme alla pasqua) ma anche la piu Ateamente festeggiata, quanti si ricordano che aldilà dell'albero di Natale, e Babbo Natale, nasce Gesù, quanti hanno consultato il dizionario scoprendo che Natalità indica una nascita di qualcuno ? Lo insegnamo ai nostri figli ? O li abbiamo ridotti solo al semplice “giorno dei regali” ?.. me lo chiedo da genitore, mica da uno fuori causa.. ho un bellissimo figlio di sei anni che aspetta il natale per ricevere il suo dono... e la colpa la posso dare solo a me, e anche un po' ai media.. recentemente sono stato “bacchettato” per aver usato in un video di Silent Night immagini del presepe, e non immagini genericamente Natalizie che non offendessero altre religioni... ora mi chiedo Silent Night non è Jingle Bells, Silent Night parla proprio del presepe, non si può ignorare il testo per mettere immagini di un albero di Natale, Silent Night è Silent Night !! eppure in questo abbiamo trasformato il Natale, ditemi perchè mai dovremmo essere tutti piu buoni in un semplice giorno di mangiate ? Regali e consumismo ? Perchè mai dobbiamo riunire le famiglie e fare pace ? Se non abbiamo i soldi per i regali per le feste, e i festini ? Perchè mai ? Se non pensiamo piu che dietro a tutto questo ci sta la nascita del Salvatore ? Il Natale dovrebbe ricordarci la MISERICORDIA che ha avuto DIO Per noi e il suo giudizio al riguardo “nella misura in cui giudicate io giudicherò voi” dovrebbe spingerci a trovare Gesù e invece ci spinge a cercare sempre doni, mangiare, ecc così tutto perde senso, la disperata ricerca della felicità nei regali ci ha ridotti senza soldi, l'essere senza soldi ci ha ridotti infelici, il dover far finta di essere felici in una ricorrenza che richiede felicità quando non lo siamo ci porta a odiare questa ricorrenza, e siccome tutto è un circolo vizioso.. i Natali saranno sempre peggiori, sia per noi grandi.. che vediamo appunto la sofferenza, e nelle famiglie e nelle malattie.. ma anche per i bambini che vivono un Natale sempre piu vuoto.. perchè poi comprato e scartato il regalo (Ammesso che si arrivi al giorno di Natale per farlo...) si ci gioca mezza mattinata e poi si dimentica, cosa ne è rimasto di quel giorno ? Tanto simile ai regali di Halloween, di pasqua, del compleanno, dell'onomastico, e di tutte le ricorrenze ?... nulla... fatta questa riflessione nell'invito che rivolgo per primo a me stesso di stravolgere l'ordine delle cose, di trovare la vera essenza del Natale, e di trovare in essa lo spunto per vivere ciò che dovrebbe essere il Natale, auguro a tutti voi un Santo Natale e un Felice anno Nuovo !! sopratutto Santo e Sereno.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici