lunedì 11 aprile 2011

Il parroco Sbaglia sempre

Il parroco sbaglia sempre... "
...beato chi non si scandalizza di me".

Se il parroco ha un volto gioviale è un ingenuo;
Se è pensoso è un eterno insoddisfatto.
Se è bello: perché non si è sposato?
Se è brutto: nessuno l'ha voluto!
Se va al bar è un beone;
Se sta in casa è un asceta sdegnoso.
Se va in borghese è un uomo di mondo;
Se porta la tonaca è un conservatore.
Se parla con i ricchi è un capitalista;
Se sta con i poveri è un comunista.
Se è grasso: non si lascia mancar niente!
Se è magro è un avaro.
Se cita il Concilio è un prete moderno;
Se parla di catechismo è un "tridentino".
Se il parroco predica a lungo è noioso;
Se alla predica alza la voce: grida.
Se parla normalmente: non si capisce niente!
Se possiede la macchina è un mondano;
Se non ne possiede: non segue il tempo.
Se visita parrocchiani: ficca il naso nelle loro cose;
Se sta in canonica: non va mai a visitare i parrocchiani!
Se chiede delle offerte è avido di denaro;
Se non organizza le feste: la parrocchia è morta!
Se trattiene a lungo i penitenti in confessionale: dà scandalo o è noioso!
Se nel confessionale è svelto: non ascolta i penitenti.
Se comincia puntualmente la messa: il suo orologio è avanti.
Se comincia un pochino più tardi: fa perdere tempo a tutti!
Se fa restaurare la chiesa: fa spreco di denaro!
Se è giovane è senza esperienza;
Se è vecchio: è ora che se ne vada in pensione!
E... se va altrove, in missione o se muore: chi lo potrà sostituire?
Come è facile criticare: ...ma quanti al prete danno una mano?

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici