venerdì 30 dicembre 2011

Felice anno nuovo [senza botti ne morti ne incidenti sulla strada]

Cari amici, V'incollo il post contenuto sul sito Riccadinho Blog un altro Sito che mi appartiene, leggetelo, e se vi piace seguite anche l'altro sito. Buon Anno


Anche quest’anno è già terminato, domani ci ritroveremo tutti a festeggiare l’ingresso di un nuovo anno con la speranza che esso porti qualche ventata di novità positive, presumibilmente, molte famiglie festeggeranno con cenoni e spumanti, e alcune anche con i famosi botti di fine anno.

Come ogni anno si ci raccomanda di non fare il botto e di non farlo fare agli altri, di stare attenti perché ogni 31 notte è un bollettino tra morti e feriti (del resto la stessa idea dei botti richiama alla guerra), e perché gli animali si spaventano e spesso fanno gesti incoscienti e muoiono, gente a cui salta la mano e gente che perde la vista e francamente il motivo di questa carneficina ancora non l’ho ben capito.

Il Capodanno è anche il giorno dell’anno in cui si esce, ci sono le serate in discoteca e si balla fino a tarda notte, spesso tutto questo viene condito da alcool e anche qualche droga, quando nelle mattinate poi si va per tornare a casa tra il sonno, l’alcool e la droga succede che poi si legge l’altro bollettino stavolta nelle strade, famiglie spezzate, e amici defunti.

Anche in questo caso non mi è ben chiaro il motivo di questa carneficina, festeggiare appunto è “fare festa” quindi, essere allegri, divertirsi, e non penso che sia divertente sparare delle bombe dal balcone (quante macchine incendiate) buttare i mobili vecchi, o andarsi ad ammazzare per strada, non penso sia divertente, ridere il 31 e piangere il 2, non è il miglior modo di salutare l’anno nuovo.

Non voglio erigermi a maestrino, nemmeno a dirvi cosa dovete o non dovete fare, le persone che leggeranno questo post sono tutte adulte e capaci di sapere cosa è giusto e cosa è sbagliato, capire fino a che punto è divertimento o rischio, e qual è il limite che non dovrebbe mai essere violato, non voglio dirvi “fate i bravi e comportatevi bene”, ne mi aspetto che lo facciate, anche perché anno per anno ci sono questi bollettini di guerra e l’anno dopo è uguale, anzi peggio.

Questo post viene scritto per ricordarvi che molta gente ancora piange la perdita di un figlio, di un marito, di una moglie, di un braccio di una vista e che è vero che voi, noi, non possiamo farci nulla, ma che potremo evitare che questo non succeda ancora, questo post nasce per ricordare che le cose sono sempre molto lontane quando accadono solo agli altri, quando lo si legge nel giornale o in un link su Facebook, ma che sono impietose e inesorabili quando accadono a noi, ai nostri amici, alle nostre famiglie, perché la vita ci insegna che noi non siamo esenti.. da nulla.

Questo post viene scritto perché c’è una piccola speranza che qualcuno s’interroghi se è davvero bello festeggiare con un botto, con l’alcol con una notte all’insegna della droga o del sesso, se è questo il modo più bello di salutare l’anno che viene, Tutti noi vorremo la pace, tutti noi non vorremmo il lutto e il dispiacere e vorremmo una vita serena.. ma cosa è la pace ? cosa è il lutto ? cosa è la vita serena ? siamo noi a deciderlo giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto.

Detto questo vi faccio i miei migliori auguri per un anno che sia sereno, con tanta pace nei vostri cuori (perché la pace è tutto), che sia un anno in cui impariate a divertirvi in maniera genuina, in cui riscoprite l’amore, gli affetti famigliari e le cose belle e genuine della vita, Vi auguro un anno dove sappiate guardare quello che avete e non quello che vi manca, pensando che mentre voi invidiate la vita di qualcuno, qualcun altro invidia la vostra vita.

Vi Auguro insomma un Felice anno nuovo.

Gaetano.

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici