domenica 5 febbraio 2012

Rosario della consolazione

Questa preghiera serve per chiedere la consolazione per se stessi o per altri, posso dirvi per esperienza personale che è una preghiera molto potente e che se recitata con fede porta sempre i suoi frutti, specie in situazioni di tormento spirituale. - Gaetano

- O Dio, vieni a salvarmi.
- Signore vieni presto in mio aiuto

Gloria al Padre

Credo

PREGHIERA INIZIALE:
Glorifichiamo e lodiamo Te, Padre Celeste, perché Tuo Figlio, Gesù Cristo, ha parlato per noi uomini, suoi fratelli. Ti rendiamo lode e gloria perché ha parlato come mai nessuno aveva fatto prima di Lui.
 Gesù, ti ringrazio perché hai annunciato la Verità e la Parola che Tu hai udito dal Padre. Ti ringrazio Gesù, perché hai parlato tanto bene di coloro che soffrono, che sono tristi e agitati, hai rivolto il Cuore ai fratelli poveri e disprezzati. Perciò adesso ti prego, come tuo piccolo e povero fratello, effondi su di me il Tuo Spirito Santo, per farmi comprendere le parole che hai pronunciato sulla montagna e per vivere secondo il loro insegnamento.
Maria, aiutami ad ascoltare la Parola di Dio. Amen.


PRIMO MISTERO:
 “Beati i poveri in spirito,
 perché di essi è il Regno dei Cieli” ( Mt 5,3)

Gesù, Ti ringrazio per questa Parola e per tutti coloro che sono nati a nuova vita, con essa.
Ti ringrazio, perché hai avuto il coraggio di affermare una simile verità, mentre noi siamo abituati a sentire discorsi diversi.
Ti ringrazio, perché adesso posso capire più facilmente che esistono due tipi di povertà: quella materiale e quella spirituale.
Gesù, capisco che i poveri di spirito sono quelli che sono aperti alla tua Parola di Salvezza, perciò ti prego di liberarmi da ogni mia errata persuasione. Dammi la grazia di diventare umile, piccolo, aperto alla tua Parola.
Perdona ogni mia espressione di orgoglio e di egoismo. Rendimi degno di accedere al tuo Regno.
Ti prego anche per gli amici, i conoscenti e per tutti gli uomini. Rendici poveri davanti a Te, per raggiungere la vera ricchezza.

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria
O Gesù…

SECONDO MISTERO:
“Beati gli afflitti, perché saranno consolati”
( Mt 5,4)

Gesù, Ti ringrazio per la Parola che ha donato consolazione a tanti.
Ti ringrazio perché  Ti sei rivolto agli afflitti, alle persone tristi, agli addolorati, ed hai avuto una parola anche per loro.
Gesù, ripeti ancora queste parole al cuore delle persone, perché possano sentirTi, soprattutto oggi che tanti sono tristi e nella disperazione.
Tanti genitori sono tristi per i loro figli ed i figli per i loro genitori. Tante madri sono addolorate perché i loro figli muoiono a causa di guerre e di incidenti.
Tu, Gesù, Sole della gioia e della serenità, porta Luce nuova nella vita delle persone tristi , deluse, e di quelle che sono tradite.

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria
O Gesù…

TERZO MISTERO:
“Beati i miti perché erediteranno la terra. Beati gli operatori di pace perché saranno chiamati figli di Dio.”  ( Mt 5,5 e 5,9 )
Gesù, chi potrà capire questa Parola? Chi potrà credere che i miti erediteranno la terra nella pace? Gesù,  noi siamo abituati a vedere cose diverse tra gli uomini, Tuoi fratelli. Guarda quanti si scontrano e si fanno guerra. Il più debole rimane sempre vittima, muore, diventa prigioniero, privato di beni e di possedimenti, e il più forte si impossessa di tutto.
Sono talmente tanti, Gesù, i violenti, che abbiamo dimenticato che cosa significhino mitezza e saper costruire la pace. Ti prego, Gesù, concedimi la grazia di capire la Tua Parola  e di accettare di seguire la strada che Tu ci inviti a percorrere. Dammi la forza di rifiutare tutto ciò che non è mite, dentro di me. Fa che io sia operatore di pace nella mia famiglia, nel mio posto di lavoro, nel mio tempo libero affinchè attraverso di me la pace che solo viene da Te possa consolare ogni persona che incontro.

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria
O Gesù…

QUARTO MISTERO:
“Beati quelli che hanno fame  e sete di giustizia,
 perché saranno saziati.
Beati i perseguitati a causa della giustizia,
 perché di essi è il Regno dei Cieli.”
( Mt 5,6 e 5,10)

Gesù, so che conosci i segreti del cuore, so che mi hai invitato al perdono e all’amore. Ti devo confessare che spesso ho dimenticato questa tua Parola.  So che Tu mi inviti a vivere nella giustizia, ad averne fame e sete e che ci si può saziare solo l’amore.
So di essere ingiusto verso l’Amore che il Padre mi ha mostrato per mezzo Tuo.
Perdonami perché mi sono servito di strumenti come la vendetta, la gelosia, l’invidia, l’odio contro il fratello per creare nuova ingiustizia intorno a me.
Rendimi strumento di consolazione per ogni perseguitato a causa della giustizia, fa che, attraverso di me, ogni disperato che incontro possa arrivare a Te, Gesù, che inviti ogni affaticato e oppresso per dargli pace e ristoro.

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria
O Gesù…

QUINTO MISTERO:
Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore perché vedranno Dio.”
( Mt 5,7 e 5,8 )

I misericordiosi sono beati perché sono l’immagine terrena di Dio che è Misericordia, allo stesso modo i puri di cuore sono specchio cristallino dell’amore di Dio.
Perdonaci, Signore, perché siamo ancora troppo legati al modo di pensare terreno ed è questo che Tu hai rifiutato. Per noi vale ancora la regola: “Occhio per occhio, dente per dente”, e “maledizione per maledizione”.
Aiutaci a vivere nella purezza autentica, quella che coinvolge il cuore e l’anima, la mente e il corpo, affinchè liberati dal peccato e da ogni schiavitù terrena, possiamo vivere uniti a Te, o Signore.
Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria
O Gesù…



SALVE REGINA


PREGHIAMO:
Beati voi quanto vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. ( Mt 5,11 )

O Signore, l’ultima beatitudine ci coinvolge tutti.
Grazie, perché ci consoli e ci stai vicino, dicendoci di rallegrarci ed esultare perché se anche è grande il dolore e la solitudine sulla terra, infinitamente maggiore è il premio che ci attende: la beatitudine eterna. Amen.


LE LITANIE DELLA CONSOLAZIONE

Quando il dubbio ci assale            consolaci, o Signore
Quando siamo avviliti e scoraggiati                       
Quando non riusciamo a leggere la nostra
             vita  alla luce della tua Parola                                  
Quando nel dolore siamo tentati di ribellarci a Te 
Signore, perché possiamo credere che Tu
              ci ami nonostante tutto                             

Signore, come potresti far sì che io non ti ami?
Se mi doni la pace interiore ed esteriore, ti amerò.
Se mi doni la guerra e la battaglia, dentro e fuori di me, ti amerò.
Se mi consoli, interiormente ed esteriormente, ti amerò; se mi lasci in mezzo alle tribolazioni, senza conforto, nelle angosce, credo che ti amerei ancora……”
Amen.
dal sito Piccoli figli della luce

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici