sabato 31 marzo 2012

La Domenica delle Palme - Riflessioni

Giunge al termine la Quaresima con la Domenica delle Palme, che ci ricorda l'ingresso di Gesù a Gerusalemme per iniziare quella che viene comunemente denominata Settimana Santa.

Si possono fare e si sono fatte moltissime meditazioni in merito a questo evento e son sicuro che i vostri sacerdoti ne faranno di belle io farò la mia brevemente:

La prima cosa che umanamente mi viene in mente pensando alla Domenica delle Palme è la frase di Geremia (17:5-6) "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo", perché riflettendo alla sequenza di eventi che si susseguono nella prossima settimana si nota come la parola dell'uomo è mutevole e priva di fondamento, riflettiamo, si parte da un Ingresso trionfale di Gesù, la gente lo vuol fare re e lo acclama come "Figlio di Davide", circa tre giorni dopo Gesù viene arrestato e la stessa gente nella stessa città urla "Crocifiggilo", la stessa gente lo baratta con un  criminale (Barabba) la stessa gente lo insulta sulla via della croce, la stessa gente se ne va battendosi il petto quando Gesù muore (costui era davvero il figlio di DIO), la stessa gente o molti di loro (discepoli compresi almeno finché lo vedono) non credono nella sua resurrezione.

Un bell'insegnamento !! uno dei più pratici della Bibbia, molti di noi vanno in giro per le piazze cercando gli osanna della gente mentre ad ogni Osanna si nasconde un "Crocifiggilo", diffidiamo dalle belle parole e non badiamo al giudizio dell'uomo quanto al giudizio di DIO.

La caducità delle parole umane non è l'unica riflessione spontanea che mi viene in mente, l'altra cosa che mi viene in mente è guardando tutte le bancarelle disposte in prossimità di chiese per vendere le Palme (ma potremmo dire anche tutte quelle DENTRO la chiesa a vendere Souvenir o le chiese dove per entrare bisogna pagare) che mi ricordano un altro passo del Vangelo :

"Dal Vangelo secondo Luca 19,45-48
In quel tempo, Gesù entrato nel tempio, cominciò a scacciare i venditori, dicendo: “Sta scritto: ‘‘La mia casa sarà casa di preghiera. Ma voi ne avete fatto una spelonca di ladri!’”.
Ogni giorno insegnava nel tempio. I sommi sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo perire e così anche i notabili del popolo; ma non sapevano come fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue parole. "
Penso che la parola di DIO dobbiamo leggerla e dopo 2000 anni non ha smesso ancora di insegnarci cose nuove, specialmente a noi che ci diciamo suoi seguaci, penso che dovremmo prendere più spesso in mano la Bibbia e scorgere il Signore che passeggia tra le pagine così come passeggiava nel Giardino dell'Eden, e penso che aldilà delle giuste tradizioni come la palma in casa (che simboleggia la palma del martirio), dovremmo avere la pratica di leggere la Bibbia e riflettere agli insegnamenti che essa ci da per la vita terrena e per la vita eterna...
Cosa ne pensate ?
__________________

Chiudo il discorso di Domenica delle Palme per darvi un bellissimo annuncio:
La nostra Pagina su Facebook, L'amore di Gesù e Maria Trionfa sempre ha raggiunto e superato i 4000 Fans !! vi dico Grazie !! e v'invito a pregare per noi affinché possiamo sempre svolgere al meglio il compito che il Signore ci ha affidato.
Sempre su Facebook, invito a diventare fan della pagina Pensieri e Parole, Musica e Poesie
Vi ricordo inoltre che Sudditi di Gesù Cristo è anche su Twitter @Sudditidicristo dove trovate anche la nostra scrittrice e amministratrice Stefania -- @Piccoloangelo79 e su Youtube Riccadinho Channel ma volendo potete trovarmi anche su Pinterest --> Riccadinho dove trovate anche l'altra nostra scrittrice e amministratrice Lisa 
Pax et Bonum


Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici