mercoledì 23 gennaio 2013

La forza della preghiera: come pregare ?

Capita spesso che nella nostra pagina Facebook, l'amore di Gesù e Maria trionfa sempre, molta gente ci chieda preghiere, sono tutte bene accette e noi le affidiamo al Signore con la speranza e la voglia di chi vorrebbe risolvere un problema, sa che non può ma si affida a qualcuno più grande.
Capita anche che molta gente si lamenti della mancanza di realizzazione di esse, e chi, ci chiede "ma voi come pregate?"
Ora, premetto che io sono una persona normale come voi, non mi sento nessuno per spiegare una cosa così intima, posso al massimo raccontarvi quella che è la mia esperienza di preghiera.
Innanzitutto la preghiera deve essere:


  • Fatta col cuore
  • Attiva
  • Fiduciosa
  • Amorevole
  • Umile
  • Unita in Cristo
Mi spiego meglio.

Fatta col cuore.
Molta gente ripete continuamente giaculatorie, o preghiere imparate a memoria, lo fa meccanicamente per abitudine, se fatte così diventano quasi un imprecazione, se invece si rivolge a DIO con il cuore si può dire tutto, in genere io mi rivolgo a DIO parlando, anche ad alta voce se posso, ci discuto, ci litigo e sento sempre le sue risposte nel mio cuore, basta tenersi attenti, la preghiera non è un monologo, ma un dialogo.

Attiva.
Alcuni hanno l'impressione che la preghiera sia una specie di gettone per le macchinette, io lo inserisco e ottengo l'oggetto.
Non è così e non lo è mai stato, se analizzate i racconti biblici, DIO ha sempre richiesto un intervento dell'uomo prima della realizzazione della grazia (l'esempio più celebre sono le nozze di cana, ma potrei anche dirvi il miracolo del cieco nato o la realizzazione dell'arca da parte di Noè, o tutto il rituale prima della fuga dall'Egitto).
Ciò significa che non basta l'aver detto a DIO "cosa deve fare" e sederci su una sedia e aspettare che ciò si realizzi, DIO non è il nostro servo.
"Aiutati che DIO ti aiuta" si dice, significa muoversi, farsi in quattro per far si che la preghiera si realizzi, sapendo che con l'aiuto di DIO si realizzerà di certo.

Fiduciosa.
E' l'elemento base, Gesù lo ripete fino allo sfinimento "Va la tua fede ti ha salvato", se io prego DIO pensando "tanto non lo farà mai" beh che lo prego a fare ? 
La preghiera deve essere sempre fiduciosa.
Alcuni mi dicono "Ma io non è che non ho fede nel fatto che DIO possa realizzarla, semmai ho paura che egli non voglia" e per rispondere questo quesito si passa all'altro punto

Amorevole
DIO è amore, la preghiera deve essere dettata innanzitutto dall'amore, spesso lo mascheriamo ipocritamente chiediamo finte preghiere di amore ma che valgono solo per interesse personale, queste DIO non le accetta, non da noi almeno.
Quando preghiamo prima di pregare chiediamoci e chiediamo allo Spirito Santo: "Ma Gesù questa cosa la vorrebbe?" e non rispondiamo solo col nostro interesse personale (perché conosco qualcuno che mi ha detto Il Signore non vuole che io stia bene, non mi fa mai vincere un gratta e vinci) ma rispondiamo sinceramente, infine ricordiamoci che egli vede più lontano di noi, quante volte i nostri figli ci chiedono qualcosa che noi non concediamo ? loro pensano sia un bene, ma noi sappiamo che non è così.

Umile
Non è che DIO ci realizza perché siamo noi a chiederlo, c'è una canzone del rinnovamento, Ruah che dice "Non per potenza nè per forza, ma per lo Spirito di DIO" ecco noi dobbiamo sempre essere consapevoli che è lo Spirito di DIO, non la potenza ne la forza.
Dio non conosce clientalismi, DIO conosce i cuori.

Unita in Cristo.
Avete presente quel passo della Santa Messa che ci dice "per Cristo con Cristo e in Cristo" ? bene, è la condizione primaria, Gesù ci dice che "Tutto quello che chiederete nel mio nome, il Padre ve lo concederà" nel suo nome significa pregare con lui a nome suo, uniti a lui.
Spesso siamo soli nella preghiera, vogliamo fare tutto con le nostre forze e manchiamo di quella marcia in più che sono i meriti di Cristo.

A queste piccole cose aggiungo anche qualche consiglio personale:

- Offrire la Santa Messa.
La Messa va offerta durante l'offertorio (non dopo la comunione che invece è momento di ringraziamento), durante la Santa Messa si rinnova il Sacrificio di Cristo, che ha infiniti meriti, quindi non abbiamo paura di chiedere che è una preghiera potentissima.

- Pregare dopo la confessione.
Il Signore vuole un cuore puro nella preghiera, qual'è quindi il momento migliore se non dopo essersi confessati ? Ringraziamo Gesù e chiediamo subito, approfittando anche della lucidità spirituale che ci dona la confessione.

- Chiedere alla Santa Vergine.
Molti si domandano perché passare tra vari intermediari quando si può chiedere al Re direttamente ?
La risposta è Perché gli intermediari ti aiutano a chiedere meglio facendo si che la preghiera sia sicuramente riuscita.
Poi se volete l'esempio Biblico posso citarvi le Nozze di Cana.

- Chiedere alle Anime del Purgatorio
Dalle mie parti si dice che "Ogni Santo ha i suoi devoti", tuttavia le anime del purgatorio sono anime predilette dal Signore, perché si stanno purificando nel fuoco sacro dell'amore.
Personalmente ho sperimentato che tutto quello che ho chiesto per queste anime l'ho sempre ricevuto e ovviamente ricambiato in altrettante preghiere, ci aiutiamo.

- Pregate il Santo Rosario
Per molti è una preghiera inutile, io invece la consiglio, fatela appena vi svegliate e fate subito i misteri Gaudiosi, primo perché è il modo ideale la giornata (inizio storia redenzione, inizio giornata con gioia) secondo perché troverete calma e tranquillità in molte situazioni.
Conosco il Santo Rosario credo da un dieci anni, e non ricordo grazia che abbia chiesto per suo tramite che non sia mai stata realizzata.
Senza contare che per suo mezzo la Madonna mi ha donato grazie veramente immense, e qualcuno che legge questo blog e mi conosce personalmente può anche testimoniare.
Dialogate con la madre, confidatele tutto, avrete la pace.

Se avete altri dubbi potete seguire questo SCHEMA DI PREGHIERA SPONTANEA

Fatemi sapere come vi trovate.
Pax et Bonum

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici