giovedì 13 novembre 2014

La lettera di Sant'Agata

"Guardare dal cielo la vostra devozione mi rende gioiosa, felice, la gloria che DIO mi ha dato nel cielo e quella che voi mi date in terra è un premio meraviglioso che dovrebbe essere per voi esempio di cosa può fare l'amore se ben vissuto.
Miei cari amici, concittadini e non, miei cari fratelli perché aspettate il giorno della mia festa per sentirmi vicina ? Non sapete forse che io vi sono vicina sempre ? Non sapete che il buon Gesù ha promesso per il mio martirio la protezione della patria ?
Io desidero guidarvi al buon Gesù, lo voglio fare come una sorella, come un amica, come una compagna col quale uscite il Sabato sera, voglio farlo come una madre, perché una madre vuole la felicità dei figli, ecco cari amici, io sono felice e desidero che anche voi lo siate, io sono santa e voglio che anche voi lo siate, io sono con Gesù e voglio che anche voi un giorno possiate essere come me, uniti ai vostri cari a cantare le lodi del buon DIO.
Lassù è un giorno senza notte, non ci sono pianti, non ci sono lamenti e nemmeno afflizioni, non esistono paure ne malattie, e noi tutti siamo destinati ad abitare li, eternamente, eredi del grande tesoro che è del padre nostro che è nei cieli.
Miei fratelli in Cristo, non fate l'errore di sentirmi lontana, seduta su qualche nuvola a guardare le vostre vite.
Non fate l'errore di sentire la mia presenza solo quando c'è il fercolo in processione, miei cari amici io sono presente sempre nelle case di chi ama Gesù, perché io sono con Gesù.
Lasciatemi essere la vostra amica, giocare con i vostri figli, lasciate che io possa sempre guidarvi mano nella mano verso l'azione giusta e non solo quando vi serve il miracolo. Io sono la vostra amica, io sono la vostra sorellina, io sono con voi sempre, con Cristo, per Cristo e in Cristo. Eternamente...
Vi aspetto... e vi amo"
La nostra sorellina Agata

Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici