martedì 28 aprile 2015

Preghiera spontanea a Sant'Agata (martire di Cristo)

Dolce sorellina Agata,
Mia dolce amica e compagna, in genere si ci rivolge a te per chiedere, stavolta però mia dolce amica non voglio farti la "lista della spesa" non voglio esporti i miei bisogni chiedendoti di venirmi in aiuto, tu non sei la mia domestica, non sei la mia "operaia" sei la mia amica, la mia dolcissima sorellina Agata. 

Non ti chiederò quindi di togliere il male dalla mia vita, ma di tenermi la mano forte affinché non scappi come pecora dinnanzi ai lupi.
Non ti chiederò di darmi la felicità, ma di donarmi la sapienza di DIO che viene dallo Spirito Santo affinché sappia agire sempre per la maggior gloria di DIO.

Tu, non hai scelto di rimuovere il male dalla tua vita, e sapevi benissimo che l'unica strada che porta a DIO, felicità eterna è l'amore senza rispetto umano, consumarsi di ardore in un fuoco che divampa. 

E' bello farsi carico dell'esperienza umana come facevi tu, che incontrando la gente nelle strade ascoltavi tutti e per tutti avevi una preghiera e una parola di conforto.

Mia dolcissima, amorevole e dolce amica che mai mi hai abbandonato nei momenti della mia vita, che mi hai dato sia le carezze che gli schiaffi, sia le parole dolci che i rimproveri.

Ti ho chiesto un amico sincero e hai permesso che assaporassi la solitudine affinché capissi che solo in DIO c'è fiducia.
Ti ho chiesto un amore puro e mi hai permesso di assaporare la "compravendita" degli esseri umani affinché capissi che solo DIO è amore.
Ti ho chiesto qualcuno di cui fidarmi e hai permesso che mi tradissero affinché capissi che solo DIO non tradisce.
Ti ho chiesto di essere perfetto e sono caduto, milioni di miliardi di volte, per farmi capire che io ho bisogno di perdono e quindi devo perdonare.
Adesso ti chiedo di aiutarmi a ringraziare DIO per tutto il male ricevuto nella vita perché grazie a esso sono più forte e sopratutto consapevole che solo in lui c'è fiducia e salvezza.

Voglio fare un proposito per i miei giorni:
Che io mi ricordi di te, non solo quando ho bisogno di qualcuno che risolva i miei problemi, tu non sei il mio "bancomat", non si fa così con gli amici,
che io mi ricordi di te sempre, quando sono felice e quando sono triste, quando ho paura e quando ho coraggio, quando sono in auto e quando sono a piedi, quando sono solo e quando ho qualcuno che riempie le mie giornate.
E' così che si fa tra gli amici, quelli che si amano, si cercano, l'amore è desiderio di condivisione.
Non voglio ricordarmi di te solo nel periodo della festa...tu sei sempre vicino a me, dolce sorellina mia.
Sei mia amica e come tale voglio rivolgermi a te, sempre.

"Al castello di DIO ci si giunge per varie strade, ognuno di noi ha la propria, non importa quale dobbiamo prendere ma che un giorno ci ritroviamo tutti li"

Ecco Agata, tu al castello di DIO ci sei arrivata e adesso il Signore ti ha chiesto di fare da guida per tutti coloro che ci devono arrivare dopo di te ... lo stai facendo anche con me... Grazie DIO per avermi mandato sant'Agata... grazie Agata per avere accettato questo compito.

Desidero stare con DIO, con te, con tutti i santi e tutte le persone che amo, dentro questa dimora eterna e godere del giorno che non ha notte eternamente..

Maràna tha

Sia Lodato Gesù Cristo.

Seguici su Facebook "L'amore di Gesù e Maria Trionfa sempre"
                                  "La nostra sorellina Agata"
Seguici su Instagram@SorellinaAgata "
Seguici su Twitter@SorellinaAgata"
Seguici su Google Plus+La nostra sorellina Agata "



Translate

Vi presento Agata

Consiglialo agli amici